[ Consigli di Viaggio ]

Come ottenere il passaporto, documento per viaggiare all’estero


Oggi vedremo come fare per ottenere il passaporto, documento valido per chi desidera viaggiare all’estero.

Viaggiare per scoprire posti nuovi è un’emozione davvero unica, in particolare se si tratta di luoghi mai visitati prima, ovvero noti solo perché visti in qualche documentario televisivo o letto qualcosa nelle riviste di settore. Ma non è più affascinate ed entusiasmante mettere piede e conoscere usi e costumi degli altri Paesi del Mondo? Certo che lo è! Allora, per viaggiare all’estero vi occorre senza alcun dubbio il passaporto.

Prima di capire come fare per ottenere il passaporto desidero informarvi che, in base alla normativa vigente, esistono tre tipologie di passaporto:

  1. Passaporto ordinario (libretto a formato unico composto da 48 pagine): è valido per tutti i Paesi i cui governi sono riconosciuti da quello italiano e può essere ottenuto da tutti i cittadini della Repubblica. Esso include le innovative tecnologie, tra cui un microprocessore in grado di identificare il possessore del passaporto stesso.
  2. Passaporto temporaneo (libretto composto da 16 pagine): è un documento di esclusiva emergenza e non include microprocessore.
  3. Passaporto collettivo: rilasciato unicamente dalla Questura Italiana per motivi culturali, religiosi, sportivi, turistici, od altri previsti da accordi internazionali.

Oggi, in particolare, mi soffermerò su come ottenere il passaporto ordinario.

Per ottenere il passaporto è indispensabile presentare domanda presso uno dei seguenti uffici:

  • la Questura
  • l’ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza
  • la stazione dei Carabinieri
  • Comune di residenza

Inoltre, in base a quanto riportato dal sito del Ministero degli Affari Esteri, la documentazione necessaria per il rilascio del passaporto ordinario è la seguente:

  • formulario di richiesta del passaporto, debitamente compilato e sottoscritto dall’interessato;
  • esibizione di un documento di riconoscimento ai sensi del D.P.R. 445/2000;
  • 2 fotografie recenti (uguali, frontali, a colori formato 35 x 40 mm);
  • ricevuta del pagamento del costo del libretto e della relativa tassa governativa per l’utilizzo del passaporto, a meno di far parte delle categorie esenti di cui all’art. 19 della legge 1185/1967;
  • nel caso in cui il richiedente abbia figli minori di anni 18, atto di assenso al rilascio da parte dell’altro genitore, a prescindere dallo stato civile del richiedente (celibe/nubile, coniugato, separato o divorziato);
  • nel caso in cui il richiedente sia un minore di anni 18, atto di assenso di entrambi genitori;
  • nel caso in cui il richiedente sia un minore di anni 18 nato all’estero, è necessario presentare al Consolato competente – che provvederà alla trascrizione in Italia – l’atto di nascita, tradotto e legalizzato (o munito di apostille) oppure, ove previsto, il certificato su formulario plurilingue.

Vi ricordo, infine, che avete la possibilità di richiedere online il passaporto. Come? È sufficiente recarsi al sito della Polizia di Stato: il nuovo servizio vi consentirà di prenotare ora, data e luogo per presentare la domanda eliminando così le infinite attese negli uffici di polizia!


Tags: , , ,