Mantova cosa fare cosa vedere
[ Consigli di Viaggio ][ Guest Blogging ]

Come si vive a Mantova


A Mantova si vive bene, lo dicono le statistiche sulla qualità della vita. Negli ultimi anni, dopo essere sempre stata tra i primi posti nelle graduatorie delle città dove si vive meglio, Mantova è riuscita a scalzare Trento dal gradino più alto, dopo che era stata la città più vivibile d’Italia già due volte in passato.

Da mantovano non posso che essere felice dato che sono nato e ho vissuto per oltre vent’anni in questa cittadina.

Poi ho deciso di viaggiare in giro per il mondo e aprire il mio blog di viaggio, ma Mantova mi ha sempre dato tutto: Una buona istruzione, il lavoro, sanità all’avanguardia e un ambiente famigliare in un contesto cittadino.

Mantova tra le città italiane dove si vive meglio

Ci si chiede cosa voglia dire vivere bene in una città, quali siano i parametri che misurano la qualità della vita di una metropoli o di un paese.

Per quanto riguarda Mantova sono numerosi gli aspetti che l’hanno resa per molti anni una delle città più vivibili della penisola.

La città è splendida, innanzitutto per la sua architettura: si respira la storia del suo passato importante, sotto l’egida dei Gonzaga, passeggiando sotto i portici, scoprendo i suoi palazzi, ammirandone i giardini storici.

Dando uno sguardo ai parametri presi in considerazione per stabilire la vivibilità di una città si può capire cosa voglia dire vivere a Mantova. Uno degli aspetti vincenti della città è la scarsa incidenza del disagio sociale.

Il disagio sociale misura infatti il rapporto di soddisfazione del cittadino con l’ambiente sociale, con i concittadini, con le strutture, con il sistema-città.

La percezione di città a misura d’uomo che hanno i mantovani è legata ad aspetti che evidentemente permettono loro di sentirsi bene, di vivere con soddisfazione, di non percepire lo stress.

Ci si riferisce al tenore di vita piuttosto alto, e dunque alle buone possibilità lavorative, ma anche alla scarsa criminalità, ai servizi scolastici che funzionano, alla cura dell’ambiente.

Mantova città verde grazie a parchi, giardini ed eco-sostenibilità 

Mantova è una città che puoi girare in bicicletta, grazie alle numerose piste ciclabili e alle tante zone chiuse al traffico automobilistico.

Questo vuol dire che l’aria presenta livelli di inquinamento inferiori a moltissime città italiane, con una bassa presenza di polveri sottili.

È una città verde, perché ricca non soltanto di parchi ma anche di splendidi giardini. Hai solo l’imbarazzo della scelta, potendo optare per:

  • il Parco di Belfiore: dove i mantovani vanno a fare jogging;
  • il Bosco Virgiliano: sulla sponda del lago Inferiore, con i suoi alberi citati in molte opere di Virgilio, il poeta nato a Mantova;
  • i giardini Valentini;
  • i giardini vecchi e nuovi di Belfiore;
  • la Piazza Virgiliana: con il monumento al poeta cantato da Dante.

Secondo alcune statistiche si tratta della città più verde della penisola, non soltanto per la presenza di parchi e giardini ma anche per la sua l’ecosostenibilità.

I cittadini di Mantova fanno largo uso delle energie rinnovabili, e la percentuale di raccolta differenziata è altissima. Ho 23 anni e non ho ricordo di quando la spazzatura finiva tutta nella stesso cassonetto.

È una città che non spreca risorse perché la quantità di acqua potabile che la rete idrica disperde è tra le più basse d’Italia. Passeggiando per la città o pedalando in bicicletta ti renderai conto della presenza costante di aree verdi, dei numerosi alberi.

Vivere la cultura a Mantova

In bicicletta potrai girare comodamente la città avendo la possibilità di godere della straordinaria ricchezza della sua offerta culturale.

Cultura e bellezza sono parametri che bisogna sempre considerare quando si giudica la qualità della vita in una città. E a Mantova si vive bene anche per questo aspetto. Puoi visitare:

  • il Palazzo Te: museo famoso per le numerose e prestigiose collezioni che ospita, come quella delle monete in vigore nel periodo del Cinquecento mantovano.
  • la quattrocentesca Torre dell’orologio;
  • il Palazzo della Regione, costruito nel periodo medievale.

Mantova è una città che offre anche possibilità di assistere a eventi di grande rilevanza.

Le città vanno dunque considerate sotto molti punti di vista. E a Mantova non mancano le iniziative per mantenere viva la curiosità intellettuale dei suoi cittadini e dei turisti.

Le discipline che  si svolgono durante l’anno nei vari poli culturali sono numerose: dalla danza alla musica, dal teatro alla letteratura.

Se sei un appassionato di jazz potrai assistere al Mantova Jazz, uno dei più rinomati eventi dedicati alla musica che affonda le radici nella cultura nera; oppure potrai godere di Mantovadanza, una serie di spettacoli dedicati al ballo, immersi nello scenario dei palazzi e dei luoghi storici della città.

Essendo Mantova la città di Virgilio non poteva mancare un evento dedicato alla letteratura: il Festivaletteratura si snoda in cinque giornate di letture, spettacoli e incontri organizzati per parlare e vivere la letteratura raccontata da grandi scrittori, nelle ambientazioni splendide delle piazze mantovane e nei suoi palazzi storici.

A Mantova si vive e si mangia bene

Ovviamente non si può non parlare della gastronomia mantovana.

Il nostro Paese è conosciuto nel mondo per l’incredibile varietà di pietanze, per la diversità degli ingredienti che rendono l’Italia uno dei paesi più desiderati dai turisti.

Impossibile negare che a contribuire alla qualità della vita partecipa anche la bontà del cibo e degli ingredienti che servono per prepararli. È uno degli aspetti che rende Mantova una città dove si vive bene.

La sua provincia contribuisce, con i suoi prodotti, a rendere la nostra gastronomia tra le più importanti al mondo. In questa zona infatti si producono i formaggi probabilmente più amati e famosi tra quelli italiani: il Grana Padano. Potrai assaggiarli accompagnandoli a una specialità unica, la mostarda mantovana, che si prepara con le mele cotogne.

Ma la specialità probabilmente più riconoscibile, quale piatto mantovano per eccellenza, è costituita dai tortelli di zucca. Tuttavia la pasta tipica di Mantova sono i bigoli, che in una delle numerose e suggestive trattorie della provincia potrai assaggiare con il condimento di luccio, capperi, peperoni e alici.

Infine non poteva mancare il Lambrusco vino rosso mantovano e la sbrisolona torna sfiziosa mantovana.

Tutto questo è Mantova, una città piccola di dimensioni ma di grande valore.

Post di Mirko Rotelli


Tags: