[ Consigli di Viaggio ]

Cose da NON fare a Napoli


Ogni volta che parlo di Napoli con qualcuno, che solitamente non ci è ancora stato, sento soltanto elogi, bellezze monumentali, importanza storica, fascino della città etc… Tutte cose verissime perchè Napoli è una città con dei monumenti storici davvero incredibili, bellissimi ed interessanti. I napoletani sono pittoreschi, esuberanti e simpatici ma lasciatemelo dire: è anche una città piena di tranelli e ci sono diverse cose da non fare a Napoli, che dovreste sapere, per non incorrere in qualche guaio. Purtroppo molte delle persone entusiaste che sono andate a visitare Napoli e non hanno seguito questi piccoli consigli, son tornate a casa imbrogliate e molto deluse.

Ecco dunque i nostri consigli su cosa non fare a Napoli.

Scegliendo dove dormire a Napoli, evitate hotel o B&B in periferia, evitate di alloggiare in quartieri come: Scampia, Quartieri Spagnoli, Secondigliano o Forcella. Se la vostra destinazione sono le isole intorno a Napoli ma in loco non avete trovato hotel, prenotate nei pressi del porto per evitare poi il traffico della città.

Sul cosa vedere a Napoli mi soffermo su due punti: non andate a vedere la Cappella di San Severo con il Cristo Velato a mattino inoltrato ma andateci molto presto (prima delle 8 intendiamoci) specie se vi trovate a Napoli nel fine settimana perchè la fila è lunghissima; se andate a vedere il Vesuvio ed è inverno preferite la mattina al pomeriggio perchè il sentiero chiude nel primo pomeriggio, e ricordatevi che si paga non è gratis! Altra cosa importante: la strada dei presepi, San Gregorio Armeno, è bellissima per via di tutte le botteghe degli artigiani ma chiaramente vederla sotto Natale comporta ressa, code interminabili e perdita di pazienza, perchè lo spazio è poco e la folla tanta. Si consiglia per tanto di visitare San Gregorio Armeno in settimana, la mattina presto e possibilmente non proprio sotto Natale.

Sia che siate in aeroporto o in stazione non date retta a chi vi chiede se volete un taxi indicandovi macchine anonime senza licenza, sono abusivi o anche peggio: la corsa sarebbe salatissima e poi è meglio evitare per motivi che potete immaginare.

Non gironzolate da soli per quartieri malfamati, in vicoli bui, in zone troppo appartate. Non portatevi niente dietro: né gioielli, né borse, né orologi costosi e niente portafoglio in bella vista nella tasca dei pantaloni. Non girate da soli, di notte, nei pressi della stazione ed evitate chi cerca di attaccare bottone con qualsiasi argomento. Non fissate a lungo nessuno, è considerata una sorta di sfida.

Per strada o nelle piazze non fermatevi vicino ai capannelli di gente che giocano alle tre carte, è tutto truccato e perdereste di sicuro!

Non fatevi abbindolare da chi vi vuole vendere oggetti molto costosi a prezzi molto bassi o sono oggetti rubati, o sono oggetti finti/taroccati oppure dopo avergli dato i soldi scoprirete che ci sono delle pietre dentro la custodia o che l’oggetto è in polistirolo e cose di questo tipo.

Non parlate male del Napoli e non fate considerazioni ad alta voce sulla poca pulizia delle strade napoletane perchè i napoletani sono facili all’ira e non vi conviene litigarci.

Se andate a vedere Napoli ovviamente dovrete mangiare: preferite la classica pizza o la cucina italiana (al massimo un fast-food frequentato) evitare i ristoranti orientali perchè la qualità potrebbe non essere ottima.

Attenti quando attraversate una strada: ci sono le strisce pedonali ma gli automobilisti non ne tengono conto. Se al contrario guidate un’auto tenete gli occhi aperti perchè a Napoli hanno il brutto vizio di passare anche con il rosso. Quando trovate un parcheggio salterà fuori un parcheggiatore abusivo cercate di non dargli retta o in alternativa sganciategli un euro perchè ci sono possibilità che al vostro ritorno la macchina sia danneggiata o peggio sparita.

Al bar chiedete sempre se il caffè è già stato zuccherato o comunque se lo volete amaro specificatelo prima e lasciate qualche centesimo di mancia al barista! Mentre bevete il vostro caffè non abbandonate sulle sedie o sui tavoli borse, telefonini o peggio portafogli.

Per questo articolo ringraziamo Massimo – Staff hotelgoo.com


Tags: ,
  • Tatore

    Non so se chi ha scritto l’articolo vive nel paese di Heidi o di Peppa Pig.
    Nei quartieri malfamati di tutte le città del mondo è meglio non portare con se oggetti di valore …ma da dove viene questo qua. Sono raccomandazioni generiche e valide per ogni metropoli; a NYC se sbagli quartiere sei morto!
    Nella Napoli bene la gente gira con gioielli e orologi senza problemi
    I Napoletani sarebbero facili all’ira? Ma stai scherzando?!?
    Anche la questione dei semafori è una leggenda metropolitana; mi chiedo se questo tizio ha mai guidato a Roma.
    Ma il colmo é quando consiglia di non perdere d’occhio la borsa al bar …ma dove vivi …dimmelo che mi ci trasferisco.
    PS Salutami Peppa e George