[ Calendario Eventi ][ Consigli di Viaggio ]

Eventi d’arte a Londra: tre appuntamenti dedicati al mondo della fotografia, alla Somerset House


La Somerset House è un importante centro culturale londinese, che può vantare una particolare rilevanza nel contesto artistico contemporaneo: questo viene omaggiato ogni giorno con mostre, proiezioni, dibattiti e workshop, offrendo innumerevoli spunti stimolanti agli appassionati del genere, ma non solo. E sebbene spesso non figuri tra le attrattive più sponsorizzate su portali come l’Italiano Venere, se ne consiglia la visita a chiunque faccia dell’arte il proprio pane quotidiano. Per rendere meglio l’idea, andiamo a vedere quali sono gli appuntamenti che attendono chi ha prenotato un hotel a Londra in questo periodo.

Oltre alle numerose iniziative quotidiane del Somerset, sono attualmente allestite tre mostre fotografiche, che vi daranno l’occasione di conoscere tre grandi autori contemporanei attraverso i loro scatti più suggestivi. La prima porta il nome di Guy Bourdin: Image Maker e si configura come la più grande esposizione sinora dedicata all’artista francese in territorio britannico. La mostra presenterà l’arte surrealista e provocatoria del fotografo, attraverso una collezione di 100 stampe che ripercorrono i suoi proficui 40 anni di carriera: si parte dai primi scatti in bianco e nero (in cui è palpabile l’influenza del grande Man Ray), si passa per le Polaroid sperimentali, sino ad arrivare alle fotografie a colori più recenti e rivoluzionarie, che non mancheranno di lasciarvi a bocca aperta con i loro paradossi visivi di grande impatto.

La seconda esposizione, invece, si presenta come un appuntamento imperdibile per i buongustai in fatto di musica, oltre che di fotografia. Si tratta di Negative: Me, Blondie and The Advent of Punk, esposizione che celebra i 40 anni di carriera dei Blondie – uno dei gruppi più influenti dell’ondata punk e new wave degli anni ’70 – con gli scatti pubblicati in anteprima da Chris Stein, membro storico e co-fondatore della band. Le fotografie mostrano le loro prime esibizioni (con una giovanissima Deborah Harry dietro al microfono), l’intimità del backstage e i momenti più belli degli ultimi tour. La collezione di fotografie del chitarrista e bassista dei mitici Blondie mostra anche i ritratti di altri grandi personaggi del passato, fra cui figurano i volti di David Bowie, i Ramones e Andy Warhol. Infine, la terza mostra che vi attende al Somerset è Bryan Adams: Wounded – The Legacy of War, con cui potrete scoprire il talento fotografico del famoso musicista canadese. Il suo servizio fotografico è dedicato alle vittime delle guerre in Iraq e in Afghanistan e mostra gli intensi ritratti degli uomini delle British Armed Forces.

Per maggiori informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale della Somerset House, in cui troverete tutti i dettagli su costi dei biglietti e orari di apertura.

(Fonte Immagine – en.wikipedia.org)


The following two tabs change content below.
Tags: , ,