[ Trips del Gusto ]

Kebab, piatto tipico della Turchia


Come si suol dire: tutto il mondo è paese. Ebbene, grazie a questo post, faremo un tour culinario internazionale di tutto rispetto. Oggi voleremo in Turchia alla scoperta di un piatto tipico per eccellenza, il Kebab.

Vi capita affacciandovi dalle finestre di casa vostra di sentire dei profumi singolari che fino a poco tempo fa non appartenevano al nostro “bagaglio culinario”?

Chi è che oramai non riconosce l’inconfondibile fragranza che emana il gustosissimo Kebab, pietanza tipica della cucina turca?

Conosciamolo meglio!

Kebab, che tradotto in italiano significa carne arrostita, ha un particolare metodo di cottura, ovvero lo spiedo verticale rotante. La caratteristica principale di questo piatto dai sapori piuttosto aromatici sono le carni impiegate per la sua realizzazione. Si, avete letto bene: le carni, che possono essere un mix di differenti tipologie. Quelle maggiormente impiegate sono: agnello, pollo, tacchino, manzo, montone. Quale carne non avete letto? Quella suina, giusto? E sapete perché? Perché l’Islam per motivi religiosi vieta il consumo della carne di maiale.

Sicuramente i nutrizionisti nelle loro diete non inseriranno mai il Kebab in quanto ricco di grassi, tuttavia consumarlo – e questo è il mio modesto parere – una volta ogni tanto non accade nulla di strano, a meno che non si abbiano delle particolari patologie, come ad esempio il colesterolo alto!

Esistono diverse varietà di Kebab. In particolare quella impiegata in Italia, così come in tutto il resto d’Europa, include la farcitura di panini – o delle piadine arrotolate – con la carne ben arrostita, un misto di insalate e salse, tra cui quella allo yogurt.

Una cosa è certa parlando di Kebab: è un piatto economico e alla portata di tutti. Pertanto, per trascorrere una serata diversa e in compagnia perché non prediligere il particolare gusto del Kebab?

E tu, che cosa pensi del Kebab?

 


Tags: ,