Come organizzare le vacanze con il proprio animale
[ Consigli di Viaggio ]

Organizzare la vacanza con il proprio animale


 

Sebbene in Italia siano sempre di più le strutture disposte ad accettare i nostri amici a quattro zampe (ormai sono circa 3000 gli alberghi che accettano ufficialmente cani o gatti ), è davvero così semplice per un viaggiatore spostarsi con il suo amato animale domestico? E se decidiamo di portarlo con noi, con quale mezzo conviene viaggiare, quale compagnia scegliere, e, soprattutto, quali regolamenti dobbiamo conoscere?

Innanzitutto, bisogna considerare la mole dell’animale che viaggia con noi, e scegliere quindi il mezzo con cui viaggiare più adeguato. Sicuramente il cagnolino di pochi chili gode di molti più vantaggi e confort dell’alano!

Vacanze con il cane: in auto

Se scegliete di spostarvi con la propria auto, mezzo che ritengo il più idoneo semplicemente perché vi permette di fermarvi di tanto in tanto e far fare i propri bisognini al cane, e che non stressa troppo il cane in quanto è un ambiente familiare, sappiate che dovrete munirvi o di una rete per trasporto, da montare dietro i sedili anteriori, o di sbarre divisorie, da montare anche direttamente sul portabagagli.

Potete trovare diverse marche e misure di questi accessori, partendo da una decina di euro.

Considerate però che non potrete portare con voi molte valigie, visto che gran parte dell’auto sarà occupata!

Vacanze con il cane: in treno

Il treno può essere una valida alternativa. In Italia gli animali sono ben accetti sia su Italo, su cui i cani sotto i 10 Kg sono tranquillamente ammessi anche in braccio ai proprietari, sia su Trenitalia, dove le regole sono un po’ più rigide, ma avendo testato direttamente le due compagnie devo dire di essermi trovata bene su entrambe.

Vacanze con il cane: con la nave

La nave è un mezzo che non ho mai testato personalmente, ma anche qui vi sono delle differenze in base alla stazza del cane. Infatti, i cani di piccola taglia sono ammessi solitamente, nelle gabbiette, in cabina con i padroni, invece i cani di medio – grande taglia saranno sistemati in aree riservate. Ovviamente sarà possibile andarli a trovare ed accudirli, ma non potranno entrare negli ambienti comuni. In ogni caso il cane dovrà pagare il 50% dell’ammontare del biglietto del padrone.

Fortunatamente per chi utilizza questo mezzo di viaggio, negli ultimi anni alcune compagnie si stanno aprendo di più alle crescenti richieste di poter tenere con sé il proprio amico a quattro zampe, tra queste ad esempio Grandi Navi Veloci, Minoas Lines, Corsica Ferries.

Vacanze con il cane: in aereo

Viaggiare in aereo, invece, è più complicato. Anche in questo caso, molte compagnie stanno cercando di aprirsi alle richieste dei passeggeri, e non esistendo un regolamento valide per tutte, ogni compagnia può stabilire il numero dei cani che possono soggiornare in cabina e come gestirli. Purtroppo, mentre i cani sotto i 10 Kg sono ammessi in cabina con i proprietari, i cani più grandi saranno collocati nella stiva pressurizzata, anche se in apposite gabbie rinforzate.A questo punto però bisognerebbe consultare il veterinario per valutare se effettivamente vale la pena sottoporre l’animale a tale stress.

Importante ricordare di portare con voi il libretto sanitario e l’iscrizione all’anagrafe canina! Vi saranno richiesti, e se non li avete con voi il vostro amico non potrà seguirvi!

Vacanze con il cane: strutture specializzate

Infine, le strutture che in Italia ammettono gli animali domestici sono davvero tantissime, e presenti su tutto il territorio italiano. In alcune è richiesto un pagamento supplementare che varia, anche in questo caso, in base alla mole del cane, in altre non vi verrà accreditato nulla.

In molte strutture sarà possibile disporre di un servizio di dog sitting, per le serate in cui preferite essere liberi, in altre vi saranno addirittura regalate le ciotole e i pasti per il vostro cucciolone!

Insomma, la scelta è davvero ampia ed a portata delle esigenze di chiunque.

Possiamo concludere che pur non essendo semplicissimo, è possibile sicuramente con un po’ di pazienza organizzare un viaggio fantastico insieme ai nostri amici pelosi!

(Fonte Immagine – Viaggio Routard)


The following two tabs change content below.
Elvira Mastrangelo

Elvira Mastrangelo

Fin da piccola la mia passione più grande è stata la lettura, passatempo che permetteva ai svariati personaggi di raccontarmi i loro viaggi e le loro avventure. Diventata grande mi sono laureata in Filologia, Letterature e Storia dell’antichità, ed ho viaggiato ogni volta che ne avevo la possibilità, scoprendo l’entusiasmo di scrivere e raccontare agli altri le mie esperienze, rimanendo sempre convinta che, come dice Jerome Seymour Bruner “Le avventure accadono a chi le sa raccontare.”
Tags: , , , , , , , ,