[ Idee di Viaggio ]

Pitigliano, la piccola Gerusalemme toscana


Lo splendido borgo di Pitigliano è sospeso su una rupe di tufo che si affaccia su verdi colline che corrono intorno. ll centro abitato è caratterizzato da un susseguirsi di vicoli pittoreschi che si insinuano fra casette che sembrano essere state scavate direttamente nella roccia dello sperone, creando un meraviglioso connubio fra l’opera della natura e quella dell’uomo. Tutti i portoni e le finestre sono ornati con vasi di ciclamini o gerani e donano un aspetto particolarmente colorato al grazioso borgo etrusco.

pitigliano

Pitigliano è nota anche come “la piccola Gerusalemme” per la presenza di una sinagoga, recentemente restaurata, e di una comunità ebraica, da sempre ben integrata nel contesto sociale.

A proposito di Toscana, se per caso vi siete persi lo straordinario viaggio interattivo, potete rifarvi subito ;-). 

Il tipico piatto del paese è lo ”sfratto” che trae le sue origini dalla storia della comunità ebraica di Pitigliano e ricorda l’usanza di picchiare alla porta degli ebrei con un bastone. Il Granduca di Toscana Cosimo II de’ Medici aveva fatto emanare un editto con il quale intimava agli ebrei delle zone di Pitigliano, Sovana e Sorano di abbandonare le loro case e trasferirsi nel ghetto di Pitigliano. La comunità ha così creato questo dolce per ricordare l’evento. Il dolce ha infatti una forma allungata, simile ad un bastone. Internamente è composto da un ripieno di miele, scorzette di arancio, noci, anice e noce moscata.

Da visitare anche i caratteristici borghi di Sovana e Sorano, a pochi minuti da Pitigliano.


The following two tabs change content below.
Eliana Lazzareschi Belloni

Eliana Lazzareschi Belloni

Fin dall'infazia, ispirata dal contatto con la natura che la circonda, comincia a sperimentare la scrittura creativa, passione che eredita da suo padre e sua madre, vincitrice del 1° premio letterario Gianfrancesco Straparola nel 1996. Trascorre le estati organizzando spettacoli teatrali insieme ai tre fratelli più piccoli e ad alcuni amici. Proprio nei primi anni del liceo, inizia ad ampliare la storia di una delle sceneggiature delle loro recite e nasce la trilogia de 'Il Cristallo d'Argento', e nei cinque anni successivi, si dedica alla stesura dei tre libri. Nel 2006 lascia il suo paese per frenquentare la facoltà di Studi Orientali a Roma, dove consegue una laurea in lingue e civiltà orientali, trascorrendo tre mesi a Pechino, come parte dei suoi studi. Nel 2008 pubblica sul sito ilmiolibro.com 'La bambina nello specchio' e, durante la preparazione della tesi, inizia a scrivere 'Ghiaccio e Luce' . Dopo la sua laurea si trasferisce a Pechino per dieci mesi e poi a Londra per conseguire un diploma in organizzazione di eventi. Si dedica soprattutto a storie fantasy. Attraverso i suoi libri cerca di trasmettere l'amore e il rispetto per la natura. Appassionata di musica classica, viaggi ed ecoturismo, cucina bio e decorazioni ecologiche.
Tags: , , ,