[ Idee di Viaggio ]

Qualche idea originale per le vacanze: alla ricerca di paesaggi spettacolari


Sarà capitato anche a voi di passare ore sui portali di viaggio online, a caccia di un’offerta sui voli, senza avere ancora in mente una meta precisa. In questi casi, che si tratti di Expedia o di eDreams, generalmente il principio è lo stesso: farsi guidare dalle proposte più economiche delle sezioni dedicate ai “saldi” o comunque agli sconti. Ma avere almeno un’idea “tematica” a guidarci può essere d’aiuto, per non perdersi nella selva delle offerte.

Eccovi allora una piccola (e assolutamente arbitraria!) selezione di mete di viaggio particolari sul fronte ambientale e paesaggistico. Si tratta di luoghi la cui natura sembra essere balzata fuori da un quadro surrealista e che, oscillando tra il bizzarro e il paradisiaco, non potranno che lasciarvi di stucco. Vediamoli in breve.

Iniziamo con il Salar de Uyuni, ovvero l’immenso e spettacolare deserto di sale che occupa l’area più meridionale della Bolivia. Si tratta della più grande distesa salata del mondo, la cui superficie è in grado di creare spettacolari giochi di luce, che vi daranno l’impressione di essere precipitati all’interno di un sogno. Potrete camminare tra candidi tappeti di nuvole e spettacolari distese di stelle, che riflettendosi perfettamente sul suolo, lo trasformano in un continuum visivo del cielo, regalandovi un’esperienza unica nel suo genere. Non è da meno l’atmosfera che pervade le Fairy Pools dell’Isola di Skype, in Scozia. Le sfumature smeraldo che caratterizzano gli specchi d’acqua cristallina delle “Piscine delle fate” sono già una meraviglia di per sé. Ma dopo un temporale, schiere di nuvole regalano un’atmosfera ancor più magica e fiabesca.

Lo stesso fenomeno può essere osservato, all’interno di una cornice paesaggistica differente, nei due piccoli laghi di Jasna, che si trovano nell’area di Kranjska Gora, in Slovenia. La particolarità di questo luogo è data dal fatto che i laghi sono ubicati l’uno di fronte all’altro, apparendo di due colorazioni differenti – turchese e smeraldo, per l’esattezza. Ad arricchire ulteriormente questa cornice idilliaca, arriva il fiume Sava, che scorrendo alle spalle dei due laghi, in un tratto caratterizzato dalla presenza di rocce bianchissime, si mostra immacolato ed etereo, rendendo lo spettacolo talmente bello da apparire inverosimile.

Il bianco candido di quelle rocce ricorda quello dei paesaggi lunari della Cappadocia, nel cuore della Turchia. Infatti, la regione presenta delle formazioni morfologiche uniche nel loro genere, fatte di rocce tufacee che assumono diverse forme, modellando un paesaggio che, non a caso, figura tra i più bei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco. Terminiamo questa breve presentazione, suggerendovi ancora un altro luogo dall’estetica tanto insolita quanto affascinante: Socontra, l’isola maggiore dell’arcipelago dello Yemen. Infatti, la vegetazione dell’isola vanta alcuni degli esemplari di piante più strani al mondo, caratterizzati dai più svariati tipi di forme e colori, che sembrano collocare anche questo luogo in una realtà differente, tesa al confine con la “surrealtà” tanto cara a Dalì & co.

(Fonte Immagine – es.wikipedia.org)


The following two tabs change content below.
Tags: , ,