[ Dove Alloggiare ]

Rimini, città turistica e artistica


Rimini, fondata anticamente nel 268 a.C. dai Romani, è oggi il centro artistico e culturale della riviera romagnola. Famosa per le sue località balneari, Rémin – così chiamata dai suoi cittadini – in estate viene raggiunta da migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo. Apprezzata per i suoi numerosi hotel, impianti balneari e sportivi, Rimini è soprattutto una città artistica ricca di monumenti ed opere d’arti risalenti ad epoche differenti, tra cui l’Età Romana e il Rinascimento.

Come arrivare a Rimini

Per raggiungere Rimini puoi utilizzare diversi mezzi di trasporto:

  • L’aeroporto più vicino è il “Federico Fellini Rimini” della Repubblica di San Marino che dista circa 6 Km dal centro percorrendo Via Flaminia con l’automobile;
  • In auto puoi raggiungere il centro di Rimini tramite le reti autostradali A1, A14, A21 e A22;
  • Il treno è un’altra valida alternativa per arrivare a Rimini. Le linee dirette che ti consentono di raggiungere la stazione centrale sono Rimini – Ancona – Lecce, Rimini – Roma, Rimini – Bologna – Milano – Torino, Rimini – Bologna – Verona – Brennero, Rimini – Ravenna – Ferrara.

Dove alloggiare a Rimini

Prima di arrivare nella riviera romagnola, assicurati di prenotare in tempo le tue vacanze in Hotel a Rimini, soprattutto se la tua partenza è prevista per la stagione estiva. Esistono molti siti su cui poter ricercare le migliori offerte e molti alberghi hanno il loro sito internet molto aggiornato. I siti più riconosciuti per ricercare alberghi dove dormire sono: booking.com, famoso portale dedicato solamente alla prenotazione dell’hotel, expedia, anch’esso famosissimo con il vantaggio di poter prenotare anche l’aereo, informa-hotel.com, sito specializzato sulla Riviera Romagnola con una ampissima scelta di strutture alberghiere.

In questo periodo ci sono delle interessanti offerte speciali degli Hotel a 3 o 4 stelle di Rimini da prendere in considerazione, i prezzi partono da 21 euro a notte per un Hotel a 3 stelle fino ad arrivare a 48 euro per un Hotel a 4 stelle, cifre molto competitive e soprattutto abbordabili per una famiglia che vuole trascorrere una piacevole vacanza a Rimini.

Cosa vedere a Rimini

Tra le prime cose da vedere a Rimini consigliamo il Tempio di Malatestiano, costruito inizialmente nel IX secolo, ricostruito nel ‘400 in stile gotico e modificato successivamente per volere di Sigismondo Pandolfo Malatesta. In Italia fu tra i primi monumenti architettonici più significativi del Rinascimento e tutt’oggi è riconosciuto come la Cattedrale della Diocesi di Rimini.
Al suo interno sono presenti i sepolcri di Sigismondo (Signore di Rimini) e di Isotta degli Atti (figlia di un ricco mercante), ed importanti opere d’arte come Il Crocifisso di Giotto e l’affresco che raffigura Sigismondo di Piero della Francesca.

Da visitare assolutamente sono l’Arco D’Augusto (l’arco romano più antico del mondo), il Ponte di Tiberio (utilizzato ancora oggi, il quale ha resistito ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale), l’Anfiteatro romano (uscito allo scoperto nel 1843) e il Palazzo dell’Arengo (in stile romanico-gotico, da non confondere con quello presente ad Ascoli).

La cucina romagnola

La cucina tradizionale romagnola è sicuramente improntata sulla cucina contadina. I piatti tipici riminesi sono la piadina romagnola, piada venduta in tutta la Romagna e famosa in tutto il mondo per il suo impasto originale; il Savòr (marmellata con il mosto d’uva) e la Saba (sciroppo d’uva detto anche “sapa”) sono dei dolci tipici romagnoli, anche la Ciambella rientra di diritto nella lista dei cibi tipici di Rimini; mentre i Cappelletti fanno parte della categoria dei Primi Piatti della Romagna.

(Fonte Immagine – pixabay.com)


Tags: , , ,