[ Idee di Viaggio ]

Una vacanza tra mare e relax nel Nord Sardegna


La Sardegna è una meta di assoluto rilievo quando si parla di vacanze estive, e gli itinerari proposti sono tanti e vari, anche limitandosi sul campo delle zone costiere. Spostandosi, anche di pochi chilometri da una località all’altra, è infatti possibile visitare spiagge completamente diverse come conformazione, da arenili finissimi a spiagge rocciose con in comune un unico punto fermo, un mare trasparente e limpido, pronto ad accogliere chiunque ci si voglia tuffare, ed una zona ricca di coste è senz’altro il Nord Sardegna, dove trascorrere una vacanza sul mare può trasformarsi in un’esperienza unica.

L’area è ricchissima di spunti di interesse, e scegliere dove trascorrere le vacanze rischia di non essere facile se non si ha già in mente un punto preciso:

Litorale nord-occidentale

Il Golfo dell’Asinara, dove la spiaggia de La Pelosa a Stintino dà subito un forte impatto a chi ci si reca per la prima volta, è una zona caratterizzata da un mare turchese limpidissimo, che si deposita dolcemente su una costa di sabbia bianca e fina. Il fondale molto basso permette di raggiungere a piedi l’isolotto poco distante, sul quale si trova la Torre della Pelosa aragonese, risalente al 1500 circa. Proseguendo l’itinerario si raggiunge Castelsardo, un pittoresco borgo costituito interamente da case antiche avvolte da imponenti mura, dove una serie di coste rocciose danno vita a numerose calette, con la possibilità di vedere un vastissimo panorama sull’intero golfo, prima di lasciarlo alle spalle giungendo alla spiaggia dell’Isola Rossa, con l’omonimo isolotto che si affaccia sulla costa, fino a raggiungere la Costa Paradiso, dove coste rocciose si alternano a calette di sabbia, molte delle quali raggiungibili solo via mare, creando un panorama molto suggestivo che facilmente conquista chi si avventura da queste parti.

Sardegna Castelsardo

Zona nord-orientale

Santa Teresa di Gallura, nella parte più settentrionale dell’isola, si affaccia sulle Bocche di Bonifacio che separano la Sardegna dalla Corsica, con nelle vicinanze la Baia di Santa Reparata, ad ovest del paese, dove si trovano nuovamente spiagge dalla sabbia finissima accompagnate dal mare azzurro, mentre il panorama ad est di Santa Teresa offre una splendida anteprima dell’arcipelago di La Maddalena, sede dell’omonimo Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, dove tra i tanti punti di interesse, si può ammirare la celebre spiaggia rosa di Budelli, che il regista Michelangelo Antonioni ha voluto come set del suo film “Il deserto rosso”, con l’arcipelago che è anche sede dell’ultima dimora di Giuseppe Garibaldi, sull’isola di Caprera, oggi diventata uno splendido Museo aperto al pubblico.

santa-teresa-di-gallura

Conclusione

La naturale conclusione di questo itinerario è l’arrivo in Costa Smeralda, luogo caratterizzato dalla bellezza delle spiagge, meta ambita di molti vip, anche per via della presenza di locali di lusso, in particolare nella zona di Porto Cervo, che ogni estate diventa la località preferita della gente che popola le prime pagine dei rotocalchi, dai divi della televisione agli sportivi, senza dimenticare i politici, i veri e propri divi del momento.

vista-di-porto-cervo

Il Nord Sardegna offre un panorama suggestivo in tutta la sua estensione, un luogo dove trascorrere le proprie vacanze comporta un problema solo nel momento in cui si deve scegliere dove soggiornare, perché qualunque sia località scelta non si potrà che godere appieno delle bellezze che l’isola sarda ha da offrire a chiunque decida di visitarla.

Un ringraziamento al portale sardegne.com per la gentile concessione delle foto.


The following two tabs change content below.
Tags: , ,