cosa vedere a Madrid
[ Dove Alloggiare ][ Idee di Viaggio ]

Visitare Madrid, ecco cosa c’è da sapere prima di partire


Non c’è luogo troppo lontano per sfuggire da se stessi.

Indubbiamente questa frase ha la sua base di verità, ma per prendersi una pausa dal proprio io, qualche luogo deve pur esserci.

Tra tutte le bellissime città europee, ognuna con il suo fascino, il suo mistero e la sua storia, una tra tutte si erge tanto regale da lasciarci senza fiato ed è la capitale della Spagna, Madrid.

Un soggiorno a Madrid è certamente l’occasione per andare alla ricerca delle minuzie storiche in una città che sembra essere sempre e comunque all’avanguardia.

Lo spirito che si respira in questo posto è di libertà e sana convivenza. Madrid ha in effetti un alto tasso di stranieri che la abitano, ma l’armonia che regna tra le diverse etnie è a dir poco sorprendente.

Molto della città ricorda la presenza delle dominazioni arabe, le decorazioni color oro, oppure il miscuglio tra moschee e chiese, il tutto però con il comune denominatore dello sfarzo.

Madrid è come una bella donna ingioiellata che si lascia guardare, ma rivolge la parola solo ai più meritevoli, non è snob, ma va accarezzata e non aggredita.

Plaza Mayor, con il suo monumento equestre è di antica costruzione araba, è splendida, ricca di storia, ed ha un ruolo preminente per gli incontri della movida spagnola. La Santa Inquisizione si svolgeva in questa piazza e c’è da dire che quella spagnola è stata la più feroce. Questo luogo alterna quindi ricordi di vitalità e grandezza architettonica a quello di fasi storiche travagliate, che la religione ha tragicamente causato.

Il Descalzas Reale di Madrid è invece un monastero, fondato da una donna rimasta vedova, a volte si intravedono le clarisse, risulta comunque molto suggestivo ammirare la sobrietà di un luogo dedito alla devozione e alla preghiera, si trova in un piccolo vicolo di Puerta del Sol.

La stazione AtocheRenfe è un’opera d’arte dal punto di vista stilistico, tra archi e vetrate l’architetto si è dichiaratamente rifatto al francese Eiffel. Moderna, ma dettagliata, anche all’interno è ben curata con una serie di palme. Insomma un modo per transitare piacevolmente, per spostarsi con la voglia di rimanere.

Il Museo de America è una collezione di tutti i reperti delle colonie spagnole in America, tra utensili e prodotti d’artigianato, un tuffo in un passato a tratti buio, a tratti spettacolare.

L’Edificio Telefonica era una costruzione franchista, quindi simbolo degli anni della dittatura, i tempi dei coprifuochi e della paura, quei tempi a cui la città di Madrid è fieramente scampata, disegnandosi un destino tutto differente, all’insegna dell’apertura mentale e del progresso.

Quando il sole tramonta la fame comincia a farsi sentire in modo prepotente e i ristoranti dove gustare specialità vi ospiteranno molto volentieri.

La paella è senza dubbio il simbolo del posto, realizzata con carne e pesce, speziata e saporita, è un must mangiarla almeno una volta.

I classici sandwich hanno qui un sapore tutto diverso, grazie alla bontà del prosciutto e alla genuinità del formaggio, si chiamano bocadillos, e anche a livello linguistico fanno venire un certo languorino.

I tempi sono dilatati però, quindi il pranzo e la cena sono in media ritardati di un paio d’ore rispetto alla vostra città d’origine, specie se siete del nord Italia. Non dimenticatevi che Madrid è il luogo della siesta, del sonno pomeridiano sacrosanto, che sopperisce alla mancanza di quello notturno.

La città che non dorme mai è il luogo ideale dove trascorrere al meglio i vostri giorni, che siano due o quindici, Madrid non vi annoia, non vi resta che scegliere l’alloggio più consono alle proprie esigenze e farsi coccolare tra gli odori, i sapori e le attrattive della stupenda capitale spagnola.

Trova il volo perfetto per Madrid




Tags: