[ Idee di Viaggio ]

Vivere Montmartre, l’anima bohémienne di Parigi


Chiunque abbia in programma un viaggio a Parigi, avrà sicuramente tra le sue primissime mete il quartiere di Montmartre, culla della vita e della cultura bohémienne durante la Belle Èpoque europea, tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900. Sebbene nel corso del tempo si sia trasformato in una delle zone più turistiche e affollate della capitale francese, lontano dall’immagine di “paese degli artisti maledetti” che un tempo le era affibbiata, Montmartre conserva ancora oggi un ineguagliabile fascino.

Qui, le attrazioni da scoprire e le cose da fare sono innumerevoli, nonostante si tratti solo di un quartiere. Oltre alla Basilica del Sacro Cuore, che troneggia sulla cima della collina, da visitare sono la pittoresca Place du Tertre e il famoso cimitero, dove si trovano alcune tombe di personaggi celebri, tra cui Stendhal, Degas, Truffaut e Foucault. Tappe obbligatorie sono inoltre i locali storici di Montmartre: il Mulin Rouge, il Lapine Agile e Le Chat Noir, che sono diventati anche gli scenari di molte storie, film e romanzi. Il vostro tour dovrà obbligatoriamente includere anche una passeggiata in rue Lepic, una delle vie più belle del quartiere: qui potrete vedere il famosissimo ristorante Moulin de la Galette, ritratto in passato da artisti come Van Gogh, Picasso e Renoir, e prendervi un caffè al Café des 2 Moulins, la brasserie dove lavorava Amèlie nel celebre film di Jean-Pierre Jeunet.

Se non avete ancora scelto una sistemazione per la vostra vacanza, di certo avrete l’imbarazzo della scelta, anche per quanto riguarda la posizione dell’alloggio. Ma nessun’altra zona della città può essere paragonata a Montmartre. E quale modo migliore per godersi la poesia di questo luogo, se non viverci? Per immergersi pienamente nella romantica atmosfera della Ville Lumiere – e in particolare di Montmartre – l’ideale è provare appunto a “viverci”, almeno per il tempo di una vacanza, scegliendo gli appartamenti a Parigi.

La capitale francese rappresenta una delle città più visitate al mondo e offre di conseguenza un’enorme quantità e varietà di strutture ricettive. In alternativa agli hotel e alle grandi catene alberghiere potete tuttavia optare per le abitazioni che i Parisiens mettono a disposizione dei viaggiatori in alcuni periodi dell’anno.

Di case affittabili, anche per pochi giorni, in città ce ne sono a bizzeffe: potete munirvi di pazienza e tentare la fortuna cercando direttamente sul posto, oppure, soprattutto se non avete molto tempo a disposizione, potete trovare l’appartamento che volete grazie a internet. Ci sono infatti siti specifici, come HouseTrip e Airbnb, dedicati esclusivamente alle case vacanze, tramite cui potete trovare e prenotare l’alloggio che più soddisfa le vostre esigenze. In questo modo potrete vivere Parigi in modo speciale: non si tratta semplicemente di “soggiornare” in una città, ma di “abitare” un luogo.

Autore – Nicoletta Franzosi


Tags: , , ,