[ Idee di Viaggio ]

Cosa vedere a Rimini


«Ma voi che siete a Rimini | tra i gelati e le bandiere | non fate più scommesse | sulla figlia del droghiere», cantava Fabrizio De Andrè in una nota canzone.

Rimini, città di oltre 140.000 abitanti, è una delle mete turistiche più apprezzate della riviera romagnola. Destinazione prediletta dai turisti più giovani grazie alle spiagge e alle tante discoteche, Rimini riserva piacevoli sorprese anche ad un pubblico più adulto.

Non pensate infatti che occorra essere degli amanti della vita notturna e delle vacanze avventurose per apprezzare una città come Rimini. La località romagnola offre infatti decine di attrazioni sia artistiche che naturalistiche, che fanno felici ogni anno migliaia di visitatori. Che il vostro scopo sia il relax, il divertimento o l’approfondimento culturale, Rimini potrebbe essere la destinazione giusta.

Cosa fare, dunque, una volta arrivati in città? La risposta può variare a seconda dei singoli gusti. Il primo passo sarà quello di scegliere l’albergo adatto. Non avrete alcun problema nel trovare l’hotel a Rimini che fa per voi, un elenco aggiornatissimo è disponibile su Expedia.it. La città abbonda di strutture alberghiere, bed and breakfast e pensioni, dove troverete personale accogliente e qualificato, pronto a rispondere a tutti i vostri desideri.

Posati i bagagli e presa familiarità con la nuova stanza, dedicatevi alla scoperta della città.

Rimini, dicevamo, è una località ricca di sorprese per gli appassionati d’arte. La lunga e ricca storia del territorio, che affonda le sue radici nella dominazione romana, ha oggi le sue più vetuste testimonianze nei tanti siti archeologici, meta di turisti provenienti da ogni parte del mondo. Di questi fanno parte diverse domus romane, risalenti sia al periodo repubblicano che a quello imperiale.

Rimini conobbe un fiorente sviluppo durante il Rinascimento. Per ammirare la Rimini quattrocentesca recatevi presso il Tempio Malatestiano, alla cui realizzazione collaborarono grandi artisti del tempo come Leon Battista Alberti e Piero della Francesca. Al suo interno potrete ammirare diversi rilievi, la tomba di Sigismondo Malatesta e lo splendido Crocifisso di Giotto.

Tra le altre opere architettoniche degne di nota non mancate di visitare la Chiesa di San Giuliano Martire, anch’essa in stile rinascimentale, la duecentesca Chiesa di Sant’Agostino e il trecentesco Santuario di Santa Maria delle Grazie. Rimini, ovviamente, non offre soltanto attrazioni di natura religiosa. La città romagnola pullula di strutture storiche di architettura civile. Tra queste il suggestivo Ponte di Tiberio, lo splendido Arco di Augusto e un anfiteatro romano dove, a partire dal II secolo d. C., si esibivano nerboruti gladiatori.

Andando più avanti nel tempo occorre citare il maestoso Palazzo dell’Arengo, che troverete in Piazza Cavour. Costruito nel tardo Medioevo, il palazzo si caratterizza per l’avere uno splendido colonnato e una altrettanto suggestiva torre campanaria, utilizzata nei secoli scorsi come luogo di prigionia.

Da Piazza Cavour potrete raggiungere facilmente il monumentale Corso Augusto, dove troverete negozi dei marchi più famosi, botteghe tipiche e ristoranti. Poco distante si trova anche Piazza Tre Martiri, altra attrazione turistica di eccellenza.

Rimini è anche una città di musei. Tra i più visitati il Museo della Città, che troverete nei pressi di Piazza Ferrari, all’interno di un vecchio monastero. Il museo, istituito negli anni Ottanta del secolo scorso, ospita un’ampissima sezione archeologica e diverse opere di artisti celebri come Giovanni Bellini, Domenico Ghirlandaio e Guercino.

Se amate il cinema vi consigliamo di fare una capatina al Museo Fellini, dedicato all’illustre regista. Qui troverete sceneggiature, costumi originali e altre testimonianze del genio dell’artista riminese. Ultima tappa del vostro viaggio a Rimini non può che essere la cucina. Se siete dei buongustai qui avrete di che placare le vostre voglie. Nei tanti ristoranti sparsi nel centro potrete assaggiare delizie e prelibatezze sia a base di carne che di pesce. E ai golosi consigliamo la ciambella riminese e il saporito savor, magari da mandare giù con un sorso del dolcissimo sciroppo d’uva.

(Fonte Immagine – riviera.rimini.it)


Tags: , ,