perché viaggiare da giovani
[ Curiosità dal mondo e non solo ]

10 ragioni per cui da giovane non dovresti rinunciare a viaggiare


Viaggiare è un’esperienza magnifica, che ogni volta racchiude emozioni diverse in grado di cambiarci e migliorarci sia internamente che esternamente.

Quando si viaggia per motivi di lavoro, non sempre si ha la possibilità di godersi a pieno l’esperienza. Ma quando partiamo perché siamo noi a deciderlo e a scegliere la destinazione, i benefici che possiamo trarre sono moltissimi: dalla crescita personale al benessere psicofisico, dalla scoperta di nuove emozioni a quella di nuovi luoghi e persone. Grazie ad un viaggio, possiamo vedere molto più di una città, e il momento migliore per farlo è certamente la gioventù. Ma per quale motivo? Ecco 10 ragioni per le quale non dovresti rinunciare a viaggiare quando sei giovane

1. Un viaggio apre la mente, consente di guardare il mondo da un’altra angolazione e permette di affrontare la vita e i problemi da un’altra prospettiva. È molto più facile riuscire a risolvere una situazione quando la guardiamo da fuori, piuttosto che nel momento in cui la stiamo vivendo appieno. La gioventù è caratterizzata da incertezza, paura, progetti e ambizioni, e un viaggio aiuta ad avere una visione più nitida del proprio futuro. Questa è un’ottima ragione per viaggiare da giovani: scegliere la strada da percorrere nella vita non è sempre facile, e una vacanza permette di guardarsi dentro e capire con più lucidità cosa sia meglio fare.

giovani in viaggio
(Fonte Immagine – pixabay)

2. Viaggiando si impara e scegliere di viaggiare non significa dover rinunciare a studiare. Il viaggio è la migliore esperienza di apprendimento, è una scoperta continua che permette di conoscere una nuova cultura, una nuova lingua, un diverso stile di vita. Viaggiare significa incrementare quotidianamente il proprio bagaglio culturale, ma viaggiare non significa doversi privare degli studi convenzionali. Oggi, grazie alla tecnologia possiamo studiare a distanza e ottenere ad esempio un master online, senza dover rinunciare a scoprire il mondo. Inoltre gli scienziati dicono che viaggiare ci rende più intelligenti!

3. Viaggiando possiamo rivitalizzare la gioventù che spesso è soffocata dallo stress quotidiano: è stato scoperto che visitare luoghi nuovi può rallentare la percezione temporale facendo sembrare che il tempo passi più lentamente. Questo ci rilassa e, abbassando i livelli di stress, ci permette di essere molto più tranquilli al nostro ritorno.

4. Viaggiare ci rende più produttivi ed energici. Probabilmente è dovuto al relax delle vacanze che permette di ricaricarsi, alla mente che si libera, ai pensieri che rimangono a casa, etc. Questo lo confermano le statistiche: nelle città in cui i lavoratori hanno disposizione più giorni di vacanza, si riscontra anche una maggiore produttività a livello lavorativo e professionale.

perché viaggiare da giovani
(Fonte Immagine – pexels.com)

5. È stato riscontrato che viaggiare aumenta la sicurezza in se stessi e, ovviamente, questo facilita le interazioni con le persone dell’altro sesso. Parlare dei nostri viaggi inoltre, ci fa apparire più affascinanti e interessanti e, aumentando gli argomenti di conversazione, facilita le relazioni interpersonali.

6. Più viaggiamo e più diventiamo cittadini del mondo. Impariamo a conoscere le altre lingue, le tradizioni, il cibo, le culture e le persone. Questo ci aiuta a imparare cos’è la tolleranza, l’adattabilità e ci fa crescere sotto molti punti di vista. Durante la gioventù il nostro carattere e la nostra personalità si stanno ancora formando, ecco quindi che risulta essere il momento perfetto per viaggiare!

7. Una citazione di John Steinbeck dice: “Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone”. Questa frase fa parte di una delle ragioni per cui dovremmo viaggiare da giovani. Quando siamo a casa spesso non ci sentiamo liberi di essere noi stessi: c’è la scuola, l’università, il lavoro. Ci sentiamo chiusi in un ruolo ben preciso e non riusciamo a rivelare ciò che vogliamo diventare. Un viaggio ci allontana da questa realtà e ci permette di formare la nostra identità attraverso un percorso introspettivo.

(Fonte Immagine - Pixabay)
(Fonte Immagine – Pixabay)

8. Fare un viaggio con qualcuno rafforza il legame: che si tratti di amicizia o amore, le emozioni e i ricordi vissuti insieme contribuiscono a stringere il rapporto fra due persone. Perciò chiedere a qualcuno che ci sta a cuore di fare il viaggio insieme è decisamente una buona idea.

9. Alcuni viaggi possono cambiare la nostra vita. Potremmo infatti andare in una città, sentirla nostra e decidere di trasferirci. Oppure potremmo incontrare una persona speciale… Potrebbe quindi rivelarsi come un viaggio di sola andata o l’inizio di tanti viaggi verso quella determinata metà.

10. Più viaggiamo e più abbiamo voglia di farlo ancora. È una cosa che accade spesso anche in molti altri ambiti ma, in questo caso, dentro di noi si accende lo “spirito del viaggiatore”: la voglia di libertà e di scoperta lottano con la ricerca di una stabile routine. Il vantaggio dell’essere giovani è che c’è tempo per la stabilità e quindi è più facile scegliere di continuare a viaggiare. Una persona più adulta, soprattutto se ha una famiglia, lascia giustamente vincere le responsabilità e finisce per perdersi molte emozioni.


The following two tabs change content below.
Tags: , ,