[ Consigli di Viaggio ][ Curiosità dal mondo e non solo ]

La top 10 dei luoghi più “segreti” da visitare a Roma


Se avete già scelto Roma come meta per il vostro prossimo weekend di vacanza, siete certamente a buon punto! Ma cosa visitare durante il soggiorno? Sicuramente i luoghi più caratteristi e importanti della città…il Colosseo, i Fori Imperiali, i Musei Vaticani, il Pantheon, piazza Navona, Fontana di Trevi…ma sicuri che a Roma non ci sia proprio altro? Certo che no! Ecco quindi la nostra personalissima guida dei 10 luoghi più “segreti” e nascosti della Città Eterna che meritano certamente una visita…per una vacanza fuori dagli schemi!

1) Trastevere: cuore della città

Incantevole di giorno grazie alle numerose attrattive culturali e assai movimentata in versione by night: Trastevere non vi deluderà mai! Scorci mozzafiato, un intricato susseguirsi di vicoli e stradine che vi condurranno in piazzette deliziose, brulicanti di trattorie e localini ricercati. Un quartiere vivo e pulsante che vi permetterà di conoscere la “romanità” più vera!

2) Quartiere Coppedè e Casina delle Civette: il Liberty a Roma

Un itinerario leggermente defilato rispetto al circuito turistico più comune, che vi porterà alla scoperta degli angoli in stile Liberty più fantasiosi e bizzarri presenti in città! Tra fate, cavalieri, villini incantati, esseri mitologici e fantastici, il quartiere Coppedè (nel quartiere Trieste, zona Nomentana) vi conquisterà. Allo stesso modo, la visita alla Casina delle Civette, situata all’interno di Villa Torlonia, vi condurrà in un regno fantastico popolato da civette, rondini, fiori e tralci di viti che si animeranno grazie agli splendidi colori delle vetrate!

3) Isola Tiberina e Ghetto: tra mito e storia

Una piccolissima isola, secondo alcuni la più piccola abitata al mondo, spunta dalle acque del fiume Tevere nel cuore della città. Protagonista nella storia della capitale fin dai tempi della sua mitica fondazione, si dice abbia la forma di una nave e sia collegata ad Esculapio, dio della medicina, che pare avesse un tempio proprio qui. L’isola è collegata ad uno dei quartieri più suggestivi di tutta la città, il Ghetto Ebraico. Questo quartiere fu toccato dalla drammaticità degli eventi legati alla deportazione ebraica del 1945 e sorse intorno ai resti romani del Portico di Ottavia. Non perdete l’occasione di assaggiare le deliziose torte dell’antico forno “il Boccione” scoprendo alcuni segreti della cucina kosher!

Isola Tiberina e Ghetto tra mito e storia

4) Rione Monti: dove la storia ebbe inizio

È il primo rione della città, popolatissimo fin dall’epoca romana, quando veniva chiamato Suburra, come ci ricorda la targa affissa all’entrata del quartiere. Sorto alle spalle dei grandiosi Fori Imperiali, non è mai stato abbandonato e ha mantenuto nel corso dei secoli il suo aspetto più tipico e tradizionale: un quartiere popolare, molto caratteristico e dal sapore unico. Da sempre in contrasto con Trastevere, gli abitanti dei due quartieri si considerano egualmente “romani doc”: chi preferire tra monticiani e trasteverini? A voi la scelta!

5) MAXXI: l’arte contemporanea

Perché non si dica che Roma viva solo nel passato! Solo per il progetto architettonico realizzato da Zaha Hadid, la visita varrà l’intera sosta: i volumi esagerati, le pareti curvilinee, il variare e l’intrecciarsi dei differenti piani espositivi creano un percorso spaziale e funzionale molto articolato che i visitatori possono attraversare seguendo percorsi sempre diversi e inaspettati. Perché la sorpresa non finisce mai!

6) GIANICOLO: uno skyline mozzafiato

Anche se non è annoverato tra i mitici sette colli legati alla fondazione della città, il Gianicolo diventa tappa obbligata, soprattutto in una bella giornata di sole! Dall’alto dei suoi 88 metri, vi regalerà una vista unica su tutta Roma. E cercate di organizzare la vostra passeggiata in modo da essere in cima alle ore 12…ci sarà una piacevole sorpresa che fa…boom!

7) AVENTINO: uno dei mitici sette colli

Per una elegante passeggiata consigliamo vivamente il colle dell’Aventino: oasi di pace e tranquillità che però non smette di rivelare continue sorprese. Dal Giardino degli Aranci ammirerete uno scorcio molto suggestivo sulla città; potrete visitare chiese medievali incantevoli tra cui certamente Santa Sabina (che conserva al suo interno “la pietra del diavolo”), raggiungendo infine la deliziosa Villa del Priorato di Malta. Non dimenticatevi di sbirciare dal buco della serratura del suo portone: una sorpresa vi aspetta!

AVENTINO uno dei mitici sette colli

8) DOMUS ROMANE DI PALAZZO VALENTINI

Servirà certamente la prenotazione, ma non potete farvi scappare l’occasione di visitare le ricchissime domus romane che tornano alla vita grazie a ricostruzioni virtuali, effetti grafici e filmati. Vi sentirete antichi romani per un giorno anche voi! Provare per credere.

9) VILLA BORGHESE: il polmone verde di Roma

Altra passeggiata indimenticabile è quella che vi porterà all’interno del parco di Villa Borghese tra prati e giardini all’inglese, potrete riposare nel Giardino del Lago, noleggiare delle carinissime barchette e ovviamente dedicare parte del vostro tempo per visitare la strepitosa Galleria Borghese, al cui interno sono custodite opere di inestimabile bellezza, come per esempio “Apollo e Dafne” del Bernini.

10) CASTEL SANT’ANGELO

Da antico mausoleo edificato dall’imperatore Adriano, il monumento fu trasformato in castello vero e proprio con prigioni e celle anguste in cui furono rinchiusi personaggi celebri. Sede per moltissimi anni di esecuzioni capitali, tra cui la più famosa è certamente quella di Beatrice Cenci (a cui si dice abbia assistito anche il Caravaggio), fu abitato da numerosi papi che sapientemente hanno decorato e abbellito questo particolarissimo castello dalla pianta circolare.

Ecco qui. Non resta altro che augurarvi… buon viaggio!

Autore: L’Asino d’Oro Associazione Culturale (www.lasinodoro.it)

Fonte Immagini:
1) Quartiere Coppedé: autore L’Asino d’Oro Associazione Culturale
2) Isola Tiberina: Chiara Frigieri per L’Asino d’Oro Associazione Culturale
3) Aventino. Buco della serratura del portone della Villa del Gran Priorato di Malta: da internet

The following two tabs change content below.
Tags: , , , , , ,
  • Mai post più azzeccato 🙂 Roma l’ho già vista 2volte.. questo weekend sarò li per un meeting e non vedo l’ora di bazzicare qualche posto diverso dal solito.
    Grazie e… a presto!

    • Ciao Racconti di Viaggio,
      grazie a te!
      Allora puoi approfittare per visitare qualche posto “segreto” 🙂
      Roma è stupenda: tutta! Vero?

      A presto!!!

  • Proprio in questi giorni pensavo che una capatina nella capitale non ci starebbe male:) In alcuni di questi luoghi ci sono stata, ma a questo punto direi che ho tanto altro da vedere! D’altronde se Roma nono è stata costruita in un giorno, non si può pensare di vederla tutta in una volta! 🙂 Grazie per le dritte 😉
    Ciao!

    • Ciao Ilaria,
      infatti per scoprire ogni meraviglia di Roma bisogna ritornarci più volte 🙂
      Siamo molti contenti che l’articolo ti sia stato d’aiuto 😉

      Grazie a te! Alla prox