[ Consigli di Viaggio ][ Curiosità dal mondo e non solo ]

In viaggio con cani e gatti, i consigli di Pet Magazine


Anche se purtroppo sono ancora molti gli italiani che abbandonano gli animali quando arriva il momento di andare in vacanza e viaggiare, è per fortuna in crescita il numero di persone che sceglie di portare con sé il proprio gatto o cane in occasione delle ferie, ecco quindi che noi di Pet Magazine abbiamo pensato di dare qualche consiglio a chi sceglie di mettersi in strada con un animale domestico.

Preparazione

Così come noi umani, anche gatti e cani devono “preparare la valigia” prima di partire e ci sono alcuni elementi che è bene ricordare prima di chiudere la porta di casa.

Medicinali e certificati sanitari: informatevi presso il vostro veterinario di fiducia (e/o presso il Consolato) su quali siano i certificati e le vaccinazioni richiesti dal Paese nel quale intendete recarvi e, nel caso il vostro cucciolo abbia bisogno di cure particolari, ricordate di portare con voi una scorta di medicinali in quanto non potete essere sicuri di trovarli poi in vendita nel luogo di villeggiatura.

Nel caso il vostro animale non sia dotato di targhetta è bene provvedere, fornendo precisi dati di contatto in caso di smarrimento, particolarmente importante è il numero di cellulare.

Portate con voi qualche tipo di cuccia o anche solo la coperta preferita dal vostro cane o gatto: vi servirà sia durante il viaggio che nella camera d’albergo o appartamento.

Se non siete certi di poterli trovare nella meta di arrivo, potreste voler portare con voi anche una scorta sufficiente del cibo preferito dal vostro animale, insieme all’eventuale lettiera, ciotole e al gioco preferito, per dare al vostro cucciolo maggiore sicurezza e senso di familiarità.

Nel caso sappiate già, per trascorse esperienze, che il vostro animale diventa nervoso durante i viaggi, è bene valutare l’impiego di feromoni spray da diffondere nell’appartamento di villeggiatura, per farlo ambientare meglio e renderlo più tranquillo.

Durante il viaggio

Ovviamente i consigli variano a seconda del tipo di viaggio che si intraprende: in caso di spostamenti in macchina, se il vostro animale non è abituato a questo mezzo, è bene operare in maniera graduale, facendogli fare spostamenti progressivamente sempre più lunghi così da render loro familiare sia l’impiego del trasportino che quello di eventuali cinture di sicurezza.

Durante il viaggio fermatevi spesso per far “sgranchire le zampe” a Fido e tenete a disposizione dell’acqua, così come è bene non lasciare mai l’animale da solo in macchina per troppo tempo.

Il viaggio in aereo è di solito il più stressante e non c’è molto che possiate fare per migliorare le condizioni della stiva, dove di solito finisce la maggior parte degli animali.

È bene però informarsi con ancora maggiore cura sulla destinazione di arrivo e sugli obblighi sanitari richiesi sia dal Paese che è vostra destinazione sia dall’Italia per il rientro.

Con molte compagnie è possibile, dietro richiesta, ispezionare la stiva e infine, nel caso di eccessivo stress, potete concordare con il vostro veterinario l’impiego di un blando tranquillante, soluzione comunque da  adottare solo come misura d’emergenza.

Consigli più o meno simili valgono anche per il viaggio in mare, in occasione del quale bisogna valutare con estrema attenzione anche la lunga durata della traversata.

Il viaggio in treno, infine, è meno impegnativo rispetto a quello in aereo o nave e presenta spesso il dato positivo del biglietto gratuito per alcuni animali di piccola taglia, è comunque, al solito, bene informarsi sui regolamenti delle varie compagnie e servizi.

Buon viaggio a voi e al vostro quattro zampe preferito!

Enzo S. – Pet Magazine


The following two tabs change content below.
Tags: , , ,
  • Si puo veramente portare con se gli animali domestici in viaggio che sia terrestra e persino in crociera. Ci sono gia le navi che hanno delle ubicazioni per i canni o gatti a bordo. Pasti per animali, luoghi per farli prendere l’aire o ancora sala di benessere per gli animali.