Amsterdam e i suoi quartieri
[ Idee di Viaggio ]

Viaggio in Olanda: Amsterdam e i suoi quartieri


State organizzando il vostro primo viaggio nella magica città dei canali? Eccovi allora qualche dritta utile per organizzare i vostri spostamenti e orientarvi ad Amsterdam.

Tutti i voli per Amsterdam atterrano all’aeroporto di Amsterdam-Schipol, che sorge nel municipio di Haarlemmermeer, a circa 15 chilometri dal centro della capitale olandese. Anche se i portali come Expedia offrono invitanti pacchetti volo + noleggio di un’auto, non cadete in tentazione: l’aeroporto è perfettamente collegato con la città, grazie all’efficiente rete del trasporto locale. Tra l’altro, l’auto non vi servirà a granché nel centro storico ricamato di canali e ponti: il miglior mezzo di trasporto sono le vostre gambe, insieme alla bicicletta e alle imbarcazioni che vi possono portare a spasso lungo le vie d’acqua. Dall’aeroporto, uno dei modi più comodi per raggiungere il centro è prendere il treno. La stazione ferroviaria, infatti, si trova esattamente sotto l’aeroporto, e il treno vi porterà in città in soli 15 minuti. In alternativa, sono disponibili anche linee autobus, sia diurne sia notturne, che portano direttamente a Leidseplein, una delle piazze più famose di Amsterdam.

E allora scendiamo dall’autobus (linea 197 oppure notturno N97) e cominciamo la nostra esplorazione della città proprio da Leidseplein. La zona che si sviluppa attorno a questa piazza, nella parte sudoccidentale della capitale, è una delle più animate di Amsterdam: famosa per la sua offerta di ristoranti, teatri e locali di ogni genere, è uno dei centri indiscussi della vitta notturna cittadina.

Se parliamo però di zone amate dai turisti, su tutte vince ovviamente “Centrum” ovvero il distretto più antico della città. Qui, del resto, troverete quelle atmosfere e quegli scorci che tutto il mondo associa alla capitale olandese: i suoi canali, l’incanto degli antichi edifici e degli innumerevoli ponti. Nemmeno in questa zona mancano famosissime piazze, come piazza Dam, probabilmente la più celebre della città (vi sorgono il Palazzo Reale e la chiesa Nieuwe Kerk, del XV secolo), ma anche Nieuwmarkt e Spui.

Subito dopo il Centrum arriva – per ordine di importanza (ma forse è a pari merito!) – il Museum Quarter, che come dice il nome stesso è un vero e proprio quartiere dei musei. Lo trovate nel distretto Oud Zuid e vi si concentrano alcune delle istituzioni culturali più prestigiose della città, tra cui l’imperdibile Museo di Van Gogh, lo Stedelijk Museume e il Rijksmuseum. Da non perdere, in questa zona, è poi il quartiere Spiegelkwartier, famoso per le sue antiche residenze tipicamente olandesi, suggestivi negozi d’antiquariato e gallerie d’arte.

Quelli menzionati sono i distretti e i quartieri più famosi della città. Ma sarebbe un delitto fermarsi qui! Se il vostro soggiorno non dura solo un weekend, spingetevi assolutamente a esplorare Oostelijk Havengebied (Eastern Docklands), antica area portuale riconvertita in zona residenziale – un’ autentica esposizione di design e architettura. E poi, ovviamente, c’è De Pip: quello che fu, in passato, un quartiere operaio, oggi si presenta come una delle zone più animate e interessanti della città, soprattutto per chi desidera andare oltre i luoghi più turistici.

(Fonte Immagine – pixabay.com)

The following two tabs change content below.
Tags: ,